Chirurgia orale

Per chirurgia orale si intende
l’insieme delle terapie e dei trattamenti chirurgici effettuati all’interno del cavo orale.

Questo tipo di trattamenti consiste in operazioni di piccola entità
che comportano però notevoli miglioramenti della salute dentale.

Oltre alla più conosciuta estrazione è infatti possibile effettuare innesti e rigenerazioni
ossee e gengivali, migliorando considerevolmente la salute orale del paziente
e preparando la struttura originaria per successivi trattamenti necessari
come gli impianti dentali.

Chirurgia orale, identicoop.it

Imaging Dentale

Tutti i nostri esami radiografici
vengono effettuati con sistemi di radiologia digitale MyRay

Scopri di più ›

Estrazione dentale

Cos’è

L'estrazione dentale consiste nell’asportazione del dente
con l’utilizzo di strumenti meccanici idonei.

L’intervento viene effettuato in anestesia locale.

estrazione dente, estrazione dentale, identicoop.it

Perché

L'estrazione del dente viene effettuata solo in caso di effettiva mancanza di altre possibilità o per facilitare la formazione di una dentatura corretta in caso di palato stretto.

Post-trattamento:

l’area trattata risulta molto sensibile, dolorante ed è consigliabile evitare cibi solidi per le successive 3-4 ore in modo da permettere una riduzione del gonfiore. Può essere suggerito l’utilizzo di antidolorifici una volta finito l’effetto dell’anestesia.

Chirurgia finalizzata all'inserimento di impianti

Osso Presente

L’inserimento di impianti avviene attraverso l’inserimento di un perno stabile all’interno dell’osso mandibolare o mascellare.

Il processo per cui il perno si stabilizza all’interno dell’osso è detto osteointegrazione e consente una totale stabilità e resistenza nel tempo.

Gli impianti sono realizzati in titanio puro grado 5,
che presenta una notevole resistenza e risulta totalmente biocompatibile.


Osso Non Presente

L’inserimento di impianti è una procedura che permette
l’ancoraggio delle protesi o corone all’interno della bocca del paziente.

Per effettuare questo tipo di operazione è però necessario
che il paziente abbia una struttura ossea solida e del giusto spessore.

In caso questi requisiti vengano a mancare,
è necessario intervenire chirurgicamente  per aumentare il volume
della struttura ossea e consentire il successivo inserimento dell'impianto.

Aumentare lo Spessore Osseo.

Rialzo di seno mascellare

Cos'è.

Il seno mascellare è uno dei 4 seni paranasali ovvero cavità all’interno del cranio
ed è il più voluminoso.

Il rialzo del seno mascellare  è una rigenerazione ossea in cui effettivamente l’obiettivo è alzare il seno
in modo da poter aumentare il volume osseo attraverso gli innesti e ottenere una base stabile per gli impianti,
che normalmente vengono applicati nella stessa seduta per favorire la rigenerazione dei tessuti e un più corretto ancoraggio.

Perché

In caso di seno mascellare debole o troppo sottile per l’applicazione di innesti.

Post trattamento

Mantenere l’area pulita, utilizzare collutori igienizzanti.


Riempitivi

I riempitivi consistono in biomateriali che, inseriti nell’osso,
creano un ambiente di osteogenesi e osteoinduttività favorita.

Il materiale quindi supporta la ricostruzione ossea del paziente
e si lascia compenetrare dalle cellule, supportandole e innestandosi automaticamente nel processo di guarigione.

Il materiale non provoca infiammazioni né interferisce con la formazione dei nuovi tessuti,
comporta anzi la possibilità di una rigenerazione più rapida degli originali, grazie alla sua presenza.


Rigenerazione Ossea

Cos’è

Si tratta di un aumento del  volume osseo
attraverso l’inserimento di innesti ossei di derivazione bovina deproteinizzato.

La gengiva viene incisa scoprendo i tessuti ossei,
i materiali pronti per l’impianto vengono inseriti e questi attecchiranno fino a formare un blocco unico.

Perché

ottenere la giusta dimensione ossea per l’applicazione di impianti in tutta sicurezza. E’ un intervento sconsigliato per chi fa eccessivo uso di tabacco o droghe.

Post trattamento

La rimarginazione avviene in maniera definitiva nell’arco di 4-6 mesi al termine dei quali è possibile procedere con gli impianti.

Innesto gengivale

Cos’è.

Il trattamento consiste nell’innesto di tessuto gengivale dello stesso paziente con lo scopo di ottenere una ricostruzione delle gengive ripristinandone l'estensione sui denti.
L’intervento viene svolto in anestesia locale e comporta l’incisione della gengiva, l’asportazione di una piccola parte di tessuto e l’innesto nella zona da ripristinare.

Innesto gengivale, ricostruzione delle gengive, identicoop.it

Perché.

In caso di recessione eccessiva della gengiva dovuta a fattore congenito, traumi, o invecchiamento.

Post trattamento.

Non vi sono conseguenze significative.


All Right Reserved © 2015
i.denticoop® soc. cooperativa studi specialistici odontoiatrici | Domicilio fiscale via Garibaldi, 40 Imola (BO) | P.IVA 03224331201
Siti Web
by SpotView® | Creative Heart. Marketing Mind. | www.spotview.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi Come utilizziamo i cookie ›