Il dentifricio

Il dentifricio è in realtà un semplice coadiuvante.

La vera pulizia è data dal movimento meccanico,
scegliere un dentifricio adatto alle proprie esigenze può però essere d’aiuto.

La vera pulizia è data dal movimento meccanico dello spazzolino che rimuove le impurità e i batteri.
Il dentifricio è però sempre un valido aiuto per l’igiene orale,
è importante quindi saper scegliere il più adatto alle proprie esigenze.

  Per fare la scelta più adatta alla propria bocca,
è bene  tenere a mente i diversi principi attivi che si trovano in commercio.

Dentifricio, identicoop.it

Dentifricio anticarie, identicoop.it

Anticarie

Il più famoso e comune anticarie è il fluoro,
un componente presente anche in molti cibi che ha un’azione protettiva e mineralizzante
consentendo al dente di rinforzarsi e prevenire quindi la formazione di carie.

È l’elemento più comune
ed è presente nella maggior parte dei dentifrici in commercio.


Dentifrici antibatterici, identicoop.it

Antibatterici

I due principali antibatterici utilizzati nei dentifrici sono il Triclosano e la Clorexidina.

Il primo è un antibatterico antisettico non molto duraturo
ma che permette l’eliminazione anche di spore batteriche,
per questo è particolarmente indicato nella cura dell’igiene in caso di apparecchi ortodontici o protesi.

La Clorexidina invece, è estremamente importante,
agisce direttamente sulla membrana esterna dei tessuti organici
e impedisce la formazione di batteri.
Inoltre il suo effetto può durare dalle 8 alle 12 ore, si rivela quindi utile
anche per contrastare la successiva formazione dei batteri e per evitare l’alitosi.


Dentifricio sbiancante, identicoop.it

Agenti sbiancanti

Il più comune in commercio è il perossido di sodio,
che però nei prodotti da banco non può superare la percentuale del 6%
e nei dentifrici si attesta su una percentuale intorno allo 0,5%.

Un altro sbiancante molto comune è anche il bicarbonato di sodio,
che invece è largamente utilzzato.

Gli agenti sbiancanti chimici e non abrasivi agiscono sulla pigmentazione dentinale
e restaurano la colorazione originale intaccando il primo strato di placca sulla superficie dentale.


Dentifricio abrasivo, identicoop.it

Abrasivi

Gli agenti abrasivi sono molto importanti per l’igiene orale
in quanto in un tempo minore rimuovono la maggior parte della placca
dove si annidano i batteri e permettono una pulizia profonda.

Gli abrasivi dolci inoltre
creano anche un effetto lucidante dovuto allo sfregamento dello smalto.

In caso di scelta di dentifrici a pasta abrasiva
è importante valutare la sensibilità e la resistenza dei propri denti
in quanto, se già deboli, sarebbe più indicato optare per dentifrici antibatterici
e ad alto contenuto di fluoro.


Dentifricio denti sensibili, identicoop.it

Agenti desensibilizzanti e ri-mineralizzanti

In caso di ipersensibilità, può essere utile un dentifricio con agenti desensibilizzanti e protettivi.
I più comuni sono i Sali di fluoro e le idrossiapatite
che agiscono rinforzando il dente e le gengive rimineralizzando lo smalto e la dentina,
permettendo quindi una minore sensibilità verso le temperature più estreme.

Per le gengive inoltre, è molto utile anche il Triclosano,
che svolge un’azione protettiva sui tessuti gengivali
oltre a presentare un’azione antibatterica molto importante.


All Right Reserved © 2015
i.denticoop® soc. cooperativa studi specialistici odontoiatrici | Domicilio fiscale via Garibaldi, 40 Imola (BO) | P.IVA 03224331201
Siti Web
by SpotView® | Creative Heart. Marketing Mind. | www.spotview.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi Come utilizziamo i cookie ›